1. ROMA - Mausoleo di Augusto

    Questo progetto è "in corso" da una 70ina d'anni ormai, ma non vedo un thread apposito, quindi raccolgo le info trovate qua e là.

    Tutto iniziò negli anni '30, quando il "nuovo duce" Mussolini decise di celebrare il "primo duce" Augusto: fece demolire interi quartieri intorno al Mausoleo e distruggere l'auditorium che era stato costruito sopra di esso.


    Prima:

    image-621002


    Durante:


    image-621003


    Dopo:

    image-621004



    image-621005


    Immagine aera a colori, maxi:
    http://www.civilization.org.uk/wp-co...-Mausoleum.jpg


    "Sostituzione" della teca di Morpurgo con quella di Meier intorno all'Ara Pacis:

    image-621006



    image-621007



    Epilogo:

    image-621008



    Quote:
    Il progetto di restauro che interessa l'area nel corso del 2008 si concentra sulla parte interna del mausoleo e si prefigge come finalità principale il recupero del monumento attraverso uno scavo stratigrafico che permetta di delimitarne la struttura originaria consentendone il recupero e la conservazione.

    La prima fase del progetto prevede la realizzazione di strutture temporanee per la sistemazione dei materiali archeologici, giacenti all'esterno della cella sepolcrale, e una serie di scavi per poter elaborare, attraverso l'esame degli elementi rinvenuti, la ricostruzione dell'aspetto della struttura.

    Gli altri interventi saranno mirati a consolidare le parti meno salde della struttura e alla messa in sicurezza dell'intera area in modo da poter valorizzare questo monumento antico.

    Nel marzo 2014 è stato approvato dal consiglio comunale un intervento di restyling dell'omonima piazza adiacente, dopo le riqualificazioni degli anni '30. In futuro, con un intervento di circa 12 milioni di euro, verrà rinnovato il pavé della piazza, installati nuovi decori e alberi e realizzata una cavea per spettacoli ricreativi.
    Wikipedia

    ---------------

    Quote:
    Oggi sono cominciati i lavori di scavo di P.zza Augusto Imperatore.[...]Sembra siano lavori di scavo preliminari alla realizzazione del concorso, per studiare ed eventualmente riportare alla luce la base del Mausoleo, che non era solo il disco rimasto, ma anche quel basamento quadrato che si vede nella ricostruzione che ho postato.

    La notizia è nella prima pagina di Repubblica Roma di oggi.
    Post 10349 - 12 settembre 2007

    ------------
    Quote:
    Il Foro di Augusto rivive come 2mila anni fa e per il Mausoleo arrivano i sauditi

    Roma festeggia il suo 2767esimo Natale e per l'occasione ritorna a 'splendere' il Foro di Augusto. Il 21 aprile si accenderanno le luci ad illuminarlo. La capitale festeggerà così, con il progetto ''Foro di Augusto. 2000 anni dopo'' promosso da Roma Capitale, Gabinetto del Sindaco, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e prodotto da Ze'tema Progetto Cultura con l'ideazione e la cura di Piero Angela e Paco Lanciano con la storica collaborazione di Gaetano Capasso.

    L'investimento - che si sosterrà autonomamente grazie agli introiti di biglietteria e non richiederà alcun intervento economico da parte dell'aministrazione - anima un progetto di grande richiamo internazionale e che rientra nelle celebrazioni per il Bimillenario della morte di Augusto (19 agosto 14 d.C.) e in un più ampio intervento di valorizzazione dei Fori Imperiali realizzato con l'apporto delle Banche Tesoriere di Roma Capitale: BNL Gruppo BNP Paribas, UniCredit e Banca Monte dei Paschi di Siena.

    Utilizzando tecnologie all'avanguardia, il progetto illustrerà in modo puntuale il sito archeologico situato lungo Via dei Fori Imperiali e adiacente a via Alessandrina partendo da pietre, frammenti e colonne presenti. Gli spettatori saranno accompagnati dalla voce di Piero Angela in sei lingue e da magnifici filmati e ricostruzioni che mostreranno i luoghi così come si presentavano all'epoca di Augusto: una rappresentazione emozionante ed allo stesso tempo ricca di informazioni dal grande rigore storico e scientifico.

    FIno al 18 settembre turisti e romani potranno dunque conoscere a fondo la storia antica grazie anche a musiche, effetti speciali, luci, proiettori. Disposte su due file parallele, le tribune saranno contenute interamente dal marciapiede di via Alessandrina e composte da 7 moduli interrotti dalle scale a doppia rampa per un'altezza totale di circa 2,60 metri più il parapetto alto 1 metro. Tale soluzione consentirà l'interruzione della struttura con un impatto minore sulla visuale da via dei Fori Imperiali verso il Foro di Augusto.

    Pur spaziando su vari aspetti di quel fenomeno unico che fu la romanità, il racconto sarà sempre ancorato al sito di Augusto, utilizzando in modo creativo i resti del Foro per cercare di far parlare il più possibile le pietre. Oltre alla ricostruzione fedele dei luoghi, con effetti speciali di ogni tipo, il racconto si soffermerà sulla figura di Augusto, la cui gigantesca statua, alta ben 12 metri, dominava l'area accanto al tempio. Inoltre, il restyling di piazza Augusto Imperatore è previsto entro l'anno e si sta ultimando una mappa interattiva dei luoghi dell'imperatore. "Nella mappa - spiega l'assessore alla cultura Flavia Barca - ci saranno, oltre al Foro di Augusto, anche il Foro di Cesare, il Foro Romano, l'area archeologica del Teatro Marcello, fino all'Acquedotto Vergine e a Porta Tiburtina. Da maggio inizieranno alcune visite guidate ai monumenti anche per le scuole".

    Ma alla capitale potrebbe arrivare un altro regalo: il Mausoleo di Augusto potrebbe essere il

    primo intervento finanziato dai mecenati sauditi. "Una delle opere che ha più attratto il principe sultano - ha riferito oggi il sindaco Ignazio Marino parlando del suo viaggio in Arabia Saudita - è stato proprio il Mausoleo di Augusto".
    9 aprile 2014

    --------------

    Quote:
    Via al bando per riqualificare il Mausoleo di Augusto e la piazza: "Pronti tra 600 giorni

    Otto milioni e mezzo di euro e 600 giorni. Sono i costi e i tempi annunciati per la riqualificazione di piazza Augusto Imperatore e del Mausoleo di Augusto, i cui lavori, annunciati da anni, sono stati messi a bando venerdì scorso dal Campidoglio dopo che nel bilancio 2015 approvato lo scorso 28 marzo sono stati reperiti i fondi necessari all'intervento. L'intervento rappresenta il primo stralcio attuativo del progetto definitivo per la riqualificazione di piazza Augusto Imperatore approvato nell'ormai lontano luglio del 2013 da Roma Capitale.

    In particolare, i lavori riguarderanno la parte meridionale della piazza, con la sistemazione della stessa alla "quota archeologica", e delle due cordonate, est e ovest, di collegamento alla "quota urbana". Fra le opere previste c'è anche il consolidamento della chiesa di San Rocco, mentre restano esclusi da questo stralcio di lavori la sistemazione di largo degli Schiavoni, delle viabilità lato est e nord di piazza Augusto Imperatore e il giardino circostante il Mausoleo.

    Il bando si chiuderà il 9 giugno, poi ci saranno 45 giorni per l'apertura del cantiere e 600 giorni, ossia 20 mesi, per terminare i lavori, che dovrebbero chiudersi entro il primo semestre del 2017. La riqualificazione dovrebbe quindi partire prima dell'avvio del Giubileo, fissato da Papa Francesco per l'8 dicembre, ma che difficilmente renderà possibile ai pellegrini e ai turisti la visita del Mausoleo di Augusto, chiuso da circa 80 anni e aperto eccezionalmente sono in occasione delle celebrazioni del bimillenario del grande imperatore lo scorso 19 agosto.
    Post 82981, 14 aprile 2015.


    -------------

    Quote:
    Mausoleo di Augusto: ultimo stop ai restauri, l'eterno abbandono della tomba del divus
    di SARA GRATTOGGI

    Mausoleo di Augusto: ultimo stop ai restauri, l'eterno abbandono della tomba del divusSembrava finalmente fatta, a ottobre, quando dopo anni di annunci si era aperta la gara per la prima tranche di lavori al Mausoleo di Augusto. Forte dei 6 milioni di euro messi a disposizione dalla Fondazione Telecom – in aggiunta ai 4,2 milioni di fondi comunali e statali già stanziati -, il Campidoglio aveva annunciato l'inizio del cantiere per «gennaio 2016» e l'apertura al pubblico «nel marzo 2017». Ma un nuovo "ostacolo" fa slittare ora a data da destinarsi l'avvio dei lavori, per un restauro che ha già mancato clamorosamente – nonostante le promesse - l'appuntamento con le celebrazioni del bimillenario della morte di Augusto, nell'agosto del 2014.

    Quando a fine dicembre si sono aperte le buste, infatti, «ci si è resi conto che, su un centinaio di offerte pervenute, ben 25 presentavano ribassi eccessivi, potenzialmente anomali» spiega Porfirio Ottolini, direttore tecnico della sovrintendenza capitolina. La gara era al massimo ribasso. Ma è la legge – precisa Ottolini – a fissare comunque una "soglia di anomalia", che corrisponde in questo caso a un ribasso del 42 percento. Nella gara per il Mausoleo, un'impresa è addirittura arrivata a proporre un ribasso del 69 percento (quando la base d'asta era di circa 2 milioni e mezzo di euro). Ma la cosa che ha più stupito i tecnici è che il numero delle proposte potenzialmente anomale sia stato così alto: un quarto di quelle totali.

    Per questo, spiega la sovrintendenza, «dobbiamo ora istituire una commissione ad hoc per valutare queste offerte e, eventualmente, rigettarle, secondo quanto previsto dal dpr 207/2010». Il dubbio (o, meglio, il timore) è che con un risparmio tale ne possa risentire la qualità dell'intervento. Anche perché in restauri del genere il costo della manodopera è rilevante. In questo senso, l'ulteriore verifica (alle aziende saranno richiesti ora giustificativi e analisi dei costi e dei prezzi) vuole tutelare, prima di tutto, il monumento. Ma la procedura, è innegabile, si allungherà. Probabilmente di mesi. Senza contare gli eventuali ricorsi successivi.

    Per il sepolcro del primo imperatore – il più grande, circolare, che si conosca, con i suoi 87 metri di diametro – gli
    anni del degrado e dell'abbandono, insomma, continuano, nell'ottantesimo anniversario della sua chiusura al pubblico. In una "maledizione" già evocata il 19 agosto 2014 quando, proprio nel giorno del bimillenario e delle visite guidate straordinarie al Mausoleo che ne avrebbero dovuto ricordare i fasti, una conduttura dell'acqua si ruppe e allagò il fossato intorno al monumento, portando tristemente a galla, davanti agli occhi del mondo, erbacce e rifiuti.
    post 91770 - 19 gennaio 2016


    -------------


    Quote:
    Roma, al via il restauro del mausoleo Augusto. "Aprirà nel 2019"

    http://roma.repubblica.it/cronaca/20...164452455/1/#1

    Un'altezza "presunta" di 45 metri per 87 metri di diametro. E' davvero il "più grande monumento funerario circolare del mondo antico" il mausoleo di Augusto, voluto dall'imperatore per "creare le condizioni utili a determinare la successione dinastica e mantenere il potere". Un'opera maestosa caduta però nell'oblio almeno dagli anni Settanta, quando più stringenti misure di sicurezza ne hanno determinato la chiusura. Usato fino a quel momento in tantissimi modi diversi, uno per tutti come Auditorium che ha visto Paganini esibirsi, il mausoleo nel 2019 tornerà finalmente aperto al pubblico grazie ai lavori di restauro finanziati con 6 milioni di euro dalla Fondazione Tim.
    Post 108226 - 2 maggio 2017

    ROMA - Mausoleo di Augusto
    Author: jumpjack
    Source